ATTENZIONE

    warnings

ATTENZIONE: NON ESPORRE LE LASTRE AI RAGGI UV.

 

Evitate di esporre le lastre e tutti i prodotti in quarzo al sole e all’azione diretta dei raggi UV. Si consiglia lo stoccaggio delle lastre in un luogo asciutto e all’interno. Inoltre si consiglia di posizionarle su una superficie dritta, questo per prevenire un possibile imbarcamento della lastra. Pulire le superfici esclusivamente con prodotti a PH neutro.

 

 

ATTENZIONE: TAGLIO DELLE LASTRE.

 

Le lastre e i prodotti  IN QUARZO COMPOSTO non sono pericolosi quando spediti ed usati dall’utente finale.  Tuttavia, come per i prodotti in pietra naturale quali il granito, la fabbricazione e la lavorazione delle superfici in quarzo composto® (es. il taglio, la segagione, la molatura, la rottura, la sbriciolatura, la trapanatura, la sabbiatura o l’intagliare) generano polvere che contiene silice cristallina (quarzo). L’esposizione non protetta ed incontrollata alla polvere è dannosa alla salute e può causare gravi malattie (quali la silicosi, tumore ai polmoni, fibrosi dei polmoni, tubercolosi, malattie renali, abrasione della cornea ed irritazioni della pelle e degli occhi). Disturbi medici pre-esistenti possono aggravare gli effetti avversi dell’esposizione alla polvere di silice. Ovunque questo prodotto sia fabbricato ed elaborato, va applicato un programma di controllo-silice in accordo con le leggi, i regolamenti, le ordinanze e le direttive in vigore. Devono anche essere rispettati i limiti consentiti all’esposizione alla polvere di silice.  Per ulteriori informazioni si chiede gentilmente di fare riferimento ai requisiti dell’Ente Internazionale del Lavoro - “International Labor Organization” (all’indirizzo http://www.ilo.org/safework/info/lang--en/WCMS_108566/index.htm), all’Ente Professionale dell’Amministrazione sulla Sicurezza e Salute - “Occupational Safety & Health Administration (all’indirizzo www.osha.gov) e alla Rete Europea della Silice - European Network for Silica  (all’indirizzo http://www.nepsi.eu/good-practice-guide.aspx).

 

MISURE DI PRONTO SOCCORSO: Nel caso di irritazione degli occhi o della pelle, sciacquare immediatamente l’area irritata con molta acqua. Nel caso di difficoltà respiratorie, uscire immediatamente all’aria aperta. In caso di disagio fisico, consultare un medico.

 

 

 

PER QUALSIASI ULTERIORE INFORMAZIONE È POSSIBILE CONSULTARE LA CASA MADRE DEL PRODOTTO.

CAUTION: DO NOT EXPOSE THE SHEETS TO UV RAYS.

 

Avoid exposing the plates and all the products in quartz on the sun and to the direct action of UV rays. We recommend storing the slabs in a dry place inside. In addition it is recommended to place them on a levelled surface, this to prevent a possible slab’s bending. Clean the surfaces exclusively with neutral PH products.

 

 

WARNING: CUTTING OF SLABS.

 

Le lastre IN QUARZO COMPOSTO are not hazardous as shipped and used by the end customer. How-

ever, as with natural stone products such as granite, fabrication and processing of quartz surfaces

such as quartz® (i.e. cutting, sawing, grinding, breaking, crushing, drilling, sanding or sculpting)

generate dust which contains crystalline silica (quartz). Unprotected and uncontrolled exposure to such

dust is dangerous to health and can cause severe illnesses (such as silicosis, lung cancer,

fibrosis of the lungs, tuberculosis, rheumatoid arthritis, autoimmune diseases, lupus erythematosus,

kidney diseases, abrasion of the cornea and irritation of the skin and eyes). Preexisting physical disorders

may aggravate the adverse affects of exposure to silica dust. Wherever this product is fabricated and

processed, a silica control program shall be in place in accordance with all the applicable laws,

regulations, orders and directives. The permissible exposure limits to silica dust shall also be met. For

relevant information you may also look at the requirements of the International Labor Organization (http://www.ilo.org/safework/info/langen/WCMS_108566/index.htm),

 the Occupational Safety & Health Ad-ministration (at www.osha. gov) and the European Network for Silica (at http://www.nepsi.eu).

FIRST AID:

If irritation of the eyes or skin is experienced, flush the area immediately with plenty of water. If breath-

ing difficulties are experienced, move outdoors into fresh air. In any event of physical discomfort, consult

with a physician. PROPOSITION 65 WARNING: Quartz surfaces, including this  QUARZO COMPOSTO product,

contain crystalline silica, a material known to the State of California to cause cancer.

 

 

FOR ANY FURTHER INFORMATION YOU MAY CONSULT WITH THE HOUSE MAKER.

ESPOSIZIONE ALLA SILICE LIBERA CRISTALLINA

La polvere prodotta nei processi di lavorazione del prodotto contiene  silice (Si0²)

 

L’inalazione prolungata e/o massiccia di silice cristallina in frazione respirabile  può causare fibrosi polmonare  e pneumoconiosi come la silicosi, oltre al peggioramento di altre malattie  polmonari.  Il principale sintomo della silicosi è la perdita di capacità polmonare. Le persone colpite da silicosi sono soggette a rischi maggiori  di cancro al polmone.

Silice Libera Cristallina

 

L’enorme diffusione in natura della Silice Libera Cristallina (SLC) fa sì che si  possa  avere  esposizione  a  tali  polveri  in  moltissime  attività  lavorative: dall’industria   mineraria   all’industria   ceramica,   dall’industria   del   vetro   e del  cristallo  ai  cantieri  navali,  dall’industria  della  gomma,  della  plastica  e delle  vernici  alla  produzione  dei  gioielli.  L’esposizione  a  polveri  respirabili contenenti SLC costituisce ancora oggi argomento di vivo interesse per la sanità   pubblica,   anche   in   ragione   della   gravità   e   dell’estensione   delle conseguenze invalidanti ad essa correlata.

Le  dimensioni  delle  particelle  della  silice  (soprattutto,  quelle  inferiori  a  5 micron di diametro) le caratteristiche di superficie (materiali frantumati di recente) e la tipologia della sua struttura cristallina (presenza di elementi bioreattivi       sulla       superficie)       possono       influenzarne       la       tossicità esacerbandone   l’effetto,   soprattutto   a   carico   dell’apparato   respiratorio per la sua attività fibrogena.

La pericolosità di tale agente di rischio, potenziale causa della silicosi e di patologie   renali   ed   autoimmuni,   nonché   neoplastiche,   ha   portato l’ACGIH a rivedere il valore limite di soglia raccomandato per il quarzo riducendolo   a   0,025   mg/m3   nella   frazione   respirabile;   da   considerarsi come  quella  concentrazione  che,  riferita  ad ore  di  esposizione,  e  con esposizione   ripetuta,    salvaguarda    da    effetti    sulla    salute,    riferiti    alla silicosi,  la  maggior  parte  dei  lavoratori  esposti  a  meno  di  una  frazione stimabile in circa il 5%. Sono   stati   realizzate   indagini   e   raccolti   i   risultati   in   diverse   situazioni lavorative      con      lo      specifico      obiettivo di      realizzare      una      matrice lavorazione/esposizione  a  SLC;  sono  stati  inoltre  raccolti  dati     da  studi effettuati    in    altri    paesi    che    confermano    la    presenza    di    rischio    di esposizione in molte delle fasi lavorative dell’edilizia.

Le  operazioni  di  taglio,  perforazione,  abrasione  e  della  pulizia  a  secco generano livelli di concentrazione a SLC respirabile più elevati.

Un  aspetto  importante  del  problema  è  infatti  la  molteplicità  dei  materiali da   costruzione   che   contengono   SLC,   come   tritato   di   sabbia   abrasiva, mattoni,   mattoni   refrattari,   piastrelle,   collanti   per   rivestimenti,   malte, intonaci,  calcestruzzo,  blocchi  di  calcestruzzo,  cemento  di  malta,  granito, polveri   delle   arenarie,   quarzite,   ardesia,   roccia   e   pietre   varie,   sabbia, materiali  sabbiosi  di  ripiena,  suolo  agricolo,  asfalto  contenente  roccia  o pietra. Anche  materiali  che  contengono  basse  quantità  di  silice  possono  essere molto  pericolosi  se  utilizzati  in  modo  da  produrre  alte  concentrazioni  di polvere.

RIDUZIONE DEL RISCHIO

Utilizzo dell’acqua

 

Durante il taglio del materiale ricordarsi sempre di indossare la mascherina con filtro FFP3. Automaticamente si accenderà sul macchinario adibito al taglio la pompa dell’acqua. Prevedere attrezzi muniti di erogatore di acqua nebulizzata per abbattere il divulgarsi di polvere di silice nell'aria.

Bagnare  le  superfici  e/o  i  manufatti  sia  per  i  tagli  che  per  le  demolizioni.  La bagnatura dovrà essere costantemente garantita.

Asportazione immediata del materiale tramite l’uso di guanti e occhiali protettivi.

 

Aspirazione dell’aria

 

Utilizzare per il reparto finitura e trasformazione esclusivamente attrezzatura con inserita l’aspirazione automatica delle polveri. Ricordarsi sempre di indossare la mascherina con filtro FFP3, guanti e occhiali protettivi. Rimanere all’interno del banco aspiratore dove, grazie al suo circolo del’acqua, si abbatte il divulgarsi di polvere di silice nell’aria.

 

L’esposizione     a     polveri     contenenti  Silice     libera     cristallina     viene     ridotta  attraverso   le   soluzioni   indicate   nei  paragrafi   precedenti,   secondo   l’ordine   di priorità assegnato. In    considerazione    degli    elevati    livelli    di    esposizione    riscontrati    nelle    fasi lavorative  individuate  si  ritiene  comunque  opportuno  l’utilizzo  di  idonei  DPI  a protezione delle vie respiratorie.

 

Per l’individuazione dei DPI idonei si rimanda al D.M. 2 Maggio 2001.

Manutenzione e Pulizia

 

Seguire il programma di addestramento all’utilizzo, alla corretta manutenzione e pulizia.

 

Conservare la mascherina nell’apposito contenitore fornitovi. Cambiare la mascherina ogni volta che si riscontra l’usura del filtro o aumento della resistenza respiratoria.

Sono   disponibili   sul   web   numerosi   siti   commerciali   che   forniscono   informazioni tecniche  relative  alle  attrezzature  attualmente  in  commercio  per  lo  svolgimento delle  operazioni  di  taglio  finitura  levigatura  rettifica  delle  superfici  e  manufatti  edili (digitando  nella  casella  di  ricerca  le  seguenti  parole  chiave:”  dustless  +  concrete saw”, “cut-off saw”, “concrete stret saw”,”core drill”,” tile saw”).

Possono   utilmente   essere   consultati,   per   maggiori   approfondimenti,   i   seguenti documenti:

Gruppo  Esposizione  Silice,  S.S.R.  Emilia-Romagna,  Settore  costruzioni,  Edilizia, 2006;

Progetto   ISPESL   n..°C14/DIL/03,   Valutazione   dell’esposizione   a   silice   libera cristallina nel settore delle costruzioni.

Pellizzari Marmi e Graniti Srl © 2016 Via Arzignano 8/d - 36072 Chiampo (VI) ITALY

Tel. +390444623177 Mob. +393483712009   info@pellizzaristone.com